Vaccinazione contro il Citomegalovirus: a che punto siamo?

Il citomegalovirus è una tra le cause infettive più comuni di anomalie congenite e di complicanze infettive post-trapianto. Dal punto di vista patogenetico, l’immunità acquisita non sempre impedisce la reinfezione o la riattivazione del virus.

Al momento, ci sono circa 15 diversi tipi di vaccini candidati in fase di sperimentazione.
Una recente revisione pubblicata su Vaccine riassume lo stato dell’arte sui vaccini in studio.
Al momento, i più promettenti sembrano essere i vaccini che contengono geni del CMV (in particolare il Gb) oppure vaccini pentamerici che potrebbero avere un ruolo sia nei pazienti trapiantati che nei pazienti che per prevenire l’infezione congenita.

Il full text dell’articolo è disponibile su: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29622379