Nuovi biomarcatori per la diagnosi e monitoraggio terapeutico di tubercolosi latente e attiva in età pediatrica

Gli attuali test basati sul dosaggio di interferone-γ rilasciato da linfociti T stimolati da antigeni tubercolari (IGRA) sono progettati per la diagnosi di infezione tubercolare ma non sono risultati capaci di discriminare tra infezione tubercolare latente (LTBI) e tubercolosi (TB) attiva. Per tale motivo, la ricerca attuale si sta focalizzando sulla ricerca di nuovi biomarcatori in grado di discriminare le diverse fasi dell’infezione tubercolare. L'antigene dell'emoagglutinina legante l'eparina (HBHA) è un antigene tubercolare espresso durante le fasi di migrazioni dal bacillo tubercolare, per cui si ipotizza che una risposta immunitaria dell’organismo contro tale antigene sarebbe in grado di bloccare tale migrazione e correlerebbe, pertanto, con una fase di infezione latente.

Questo gruppo di ricercatori italiani ha valutato prospetticamente l’efficacia di questo nuovo IGRA basato su HBHA (IGRA-HBHA) nella diagnosi e monitoraggio di bambini con LTBI e TB attiva.

METODI:

A seguito di valutazione clinica, microbiologica e radiologica, i bambini (0-14 anni) sono stati testati con il test QuantiFERON TB-Gold In tube (QFT) e un'aliquota di sangue intero è stata stimolata con HBHA e IFNγ valutati solo in soggetti QFT-positivi .

RISULTATI:

Tra i 550 bambini testati, 486 (88,4%) hanno ottenuto un risultato negativo con il test QuantiFERON TB-Gold In tube (QFT) e 64 (11,6%) positivi. Nessuno dei QFT negativi aveva TB attiva. Tra i positivi alla QFT, 45 erano con LTBI e 19 TB attiva; il QTF non presentava differenze di prestazione nei pazienti con LTBI e TB attiva (p > 0.05) confermando l’incapacità di questo test di discriminare tra queste due condizioni.
I pazienti QTF positivi sono stati poi sottoposti al test HBHA-IGRA alla diagnosi e durante la terapia di LTBI o TB attiva. HBHA-IGRA ha ottenuto un punteggio positivo in 41/45 bambini (91,1%) con LTBI e in 6/19 bambini TB attivi (31,6%) alla diagnosi (p = 0,001); da notare che 5 di questi 6 bambini con TB attiva punteggio HBHA-positivi erano asintomatici. Inoltre, in seguito alla terapia specifica per la tubercolosi, la maggior parte dei bambini che non rispondevano all’HBHA-IGRA alla diagnosi hanno ottenuto una risposta positiva alla HBHA a fine terapia.

Gli autori concludono che HBHA-IGRA è un supporto utile nella diagnosi e nel monitoraggio di LTBI e TB attiva bambini, presentando una buona capacità di discriminare tra TB e LTBI.

Full text: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30267797