Terapia anti-retrovirale Weekend-off. Dati di follow-up dallo studio BREATHER.

Assumere la terapia anti-retrovirale 5 su 7 può essere considerata come un fattore importante per migliorare la compliance e ridurre l’incidenza di effetti collaterali in bambini ed adolescenti con infezione da HIV che dovranno effettuare il trattamento per tutta la vita.

Lo studio BREATHER, pubblicato nel 2016, ha dimostrato che una terapia a ciclo breve (5/7 giorni) in pazienti che avevano raggiuto la soppressione virologica con una ART con efavirenz, può essere considerata non inferiore alla terapia effettuata 7 giorni su 7 per quanto riguarda la soppressione della viremia, la sicurezza e l’insorgenza di resistenze. È stato recentente pubblicato lo studio condotto in un periodo di 144 settimane di follow-up per valutare sicurezza ed efficacia a lungo termine.
Hanno partecipato al follow-up 97 pazienti per ciascun braccio di randomizzazione originale. È stata dimostrata la non inferiorità per quanto riguarda la soppressione della viremia della terapia effettuata per 5 giorni la settimana rispetto a quella effettuata giornalmente. Tale alternativa può essere pertanto considerata valida per adolescenti con carica virale soppressa, in terapia anti-retrovirale di prima linea e con monitoraggio della carica virale trimestrale.

Il full-text dell’articolo è disponibile su: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29684092