Studio sulla diffusione di forme tubercolari farmaco-resistenti nel bambino. (Garazzino)

Il fenomeno delle forme di tubercolosi (TB) resistenti ai farmaci di prima linea sta diventando un problema di portata mondiale. In Italia, l’epidemiologia della TB è recentemente cambiata e i dati riguardanti le forme di TB resistente, in campo pediatrico, appaiono ancora scarsi.

Lo scopo del presente studio è stato di riportare i casi di TB resistente diagnosticati dal Giugno 2006 al Luglio 2010 in quattro Centri Italiani di Riferimento per le Malattie Infettive Pediatriche, in bambini e adolescenti viventi in Italia. Sono stati reclutati 22 bambini, di cui 17 erano resistenti ad almeno un farmaco e 5 multi-resistenti. Tutti tranne uno erano nati all’estero o avevano almeno un genitore straniero. Ventuno hanno completato il trattamento senza segni clinici o radiologici di riattivazione della malattia; uno si è perso al follow-up.

Il risultato del nuovo trattamento è stato buono, con pochi avventi avversi ascrivibili ai farmaci di seconda linea. Sebbene questa casistica sia limitata, rispecchia il problema preoccupante dell’aumento delle forme di TB resistenti, anche in campo pediatrico.

Link: Mignone F, Codecasa LR, Scolfaro C, Raffaldi I, Lancella L, Ferrarese M, Garazzino S, Marabotto C, Esposito S, Gabiano C, Lipreri R, Tovo PA. The spread of drug-resistant tuberculosis in children: an Italian case series. Epidemiol Infect. 2014;142:2049-56.