Skip to main content

Quanto durano i sintomi del COVID-19?

News Covid

Marzo 08, 2021

The National Institutes of Health will fund researchers to track people’s recovery, and will host a biospecimen bank. doi: https://doi.org/10.1038/d41586-021-00586-y
I sintomi dell’infezione da COVID-19 sono molto eterogenei sia nell’adulto che nel bambino. Tra i più frequenti possiamo riscontrare la febbre, l’affaticamento, la mancanza di respiro, oltre a condizioni neurologiche come ansia e depressione, e incapacità di concentrazione. Alcuni di questi possono comparire settimane dopo l'infezione e persistere per mesi, tanto che recentemente è stata definita una specifica condizione clinica relativa alle sequele post-acute dell'infezione da SARS-CoV-2, detta PASC (post-acute sequelae of SARS-CoV-2).

Restano da chiarire ancora molti aspetti sulle sequele a lungo termine del Covid-19, specie sui fattori predisponenti. Uno studio su 177 adulti ha mostrato che 9 mesi dopo l'infezione da SARS-CoV-2, un terzo di loro riportava una particolare stanchezza. Infatti è stato pianificato un nuovo studio del NIH che seguirà 40.000 adulti e bambini con SARS-CoV-2, seguiti in una "metacoorte" per osservare lo sviluppo e durata degli effetti del COVID a lungo termine.

Uno studio parallelo valuterà il danno residuo del COVID-19 sui vari organi, raccogliendo a distanza i campioni di autopsie.
Le persone che hanno sperimentato il COVID-19 e le sue conseguenze a lungo termine, verranno quindi mobilitate in un grande progetto di ricerca per il quale sono stati stanziati imponenti finanziamenti (circa 1,5 miliardi di dollari).

Logue, J. K. et al. JAMA Netw. Open 4, e210830 (2021).

Altre News

Immunità neonatale nei confronti di Bordetella pertussis ed attuali strategie preventive.

Durata della terapia antibiotica nella sepsi neonatale da Gram-negativi – 10 vs 14 giorni

L’HLA*32: 01 è significativamente associato alla sindrome DRESS indotta da vancomicina

Long Covid articolo lancet

Effifacia del probiotico orale Streptococcus salivarius K12 sulla faringite da Streptococco beta emolitico di gruppo A