Manifestazioni gastrointestinali severe nei pazienti pediatrici affetti da COVID-19

News Covid

Febbraio 21, 2022

Manifestazioni gastrointestinali severe sono state sporadicamente riportate in bambini affetti da COVID-19, sebbene la reale frequenza e gli outcomes clinici di queste forme sono ad oggi sconosciuti.

Per tale motivo, il gruppo di studio congiunto delle Società SIP e SITIP ha effettuato uno studio multicentrico coordinato dall’Università di Napoli Federico II che ha previsto l’analisi retrospettiva dei dati del registro italiano dei pazienti pediatrici affetti da COVID-19 con l’obiettivo di descrivere caratteristiche cliniche, radiologiche e istopatologiche dei bambini con COVID-19 e interessamento gastrointestinale al fine di identificare i fattori associati a una prognosi peggiore.

Nello studio multicentrico sono stati arruolati 685 bambini (386 maschi [56.4%]) con un’età mediana di 7,3 anni (IQR 1.6-12.4) ricoverati o gestiti a domicilio con infezione acuta da SARS-CoV-2 (628 [91.7%]) o affetti da sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-C) (57 [8.3%]).

La presenza di sintomi gastrointestinali è stata associata a una maggiore probabilità di ricovero in ospedale e di accesso in terapia intensiva. In totale 65 bambini (9.5%) hanno mostrato un coinvolgimento gastrointestinale severo, caratterizzato da adenomesenterite diffusa (39.6%), appendicite (33.5%), raccolte liquide peritoneali (21.3%), pancreatite (6.9%), o intussuscezione (4.6%). Ventisette dei 65 bambini (41.5%) hanno subito un intervento chirurgico. Le manifestazioni gastrointestinali severe correlavano inoltre con la maggior età del bambino, la presenza di dolore addominale, la linfopenia e la MIS-C. La diarrea, come atteso, risultava più frequentemente associata all’adenomesenterite, ma anche alla presenza di raccolte liquide intraddominali.

Le manifestazioni gastrointestinali severe non sono pertanto rare in corso di COVID-19, e sono frequentemente associate alla MIS-C. Pertanto non devono essere trascurate in quanto una pronta identificazione può migliorarne la gestione e gli esiti clinici.

Referenza: Lo Vecchio A et al. and the Italian SITIP-SIP Paediatric SARS-CoV-2 Infection Study Group. Factors Associated With Severe Gastrointestinal Diagnoses in Children With SARS-CoV-2 Infection or Multisystem Inflammatory Syndrome. JAMA Netw Open. 2021; 4:e2139974.

 

Altre News

Vitamina A per il trattamento del Morbillo in età pediatrica

Trattamento dell’infezione tubercolare latente in età pediatrica: primi risultati favorevoli per un regime terapeutico più breve

Predictors of mortality and clinical characteristics among carbapenem-resistant or carbapenemase-producing Enterobacteriaceae bloodstream infections in Spanish children

Effifacia del probiotico orale Streptococcus salivarius K12 sulla faringite da Streptococco beta emolitico di gruppo A

The SCOUT –CAP trial: Terapia breve vs Standard ni bambini con CAP non ospedalizzati

Piazza Pio XI, 62, 00165 Roma, Italia
Tel: 06.45491195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA: 08313330964
C.F.: 96364730588


Copyright © 2021 SITIP. All Rights Reserved.