Long Covid nei bambini: uno studio italiano

News Covid

Luglio 19, 2022

Una recente Pubblicazione su Italian Journal of Pediatrics (Trapani, G., Verlato, G., Bertino, E. et al. Long COVID-19 in children: an Italian cohort study. Ital J Pediatr 48, 83 (2022). https://doi.org/10.1186/s13052-022-01282-x) evidenzia come in una coorte di 629 bambini a distanza di almeno 2 mesi, ma fino anche a 9 mesi dalla negativizzazione, il tasso di prevalenza di long covid sia del 24.3% in pazienti che avevano avuto una infezione asintomatica o paucisintomatica e del 58% in pazienti ospedalizzati.

I sintomi di maggior riscontro erano astenia (7%), sintomi neurologici (6.8%) e respiratori (6%) nei pazienti trattati a domicilio, mentre sintomi psicologici (36.7%), coinvolgimento cardiaco (23.3%) e sintomi respiratori (18.3%) erano prevalenti nei pazienti ospedalizzati.

Non è stata dimostrata alcuna differenza tra maschi e femmine e patologie pregresse non hanno aumentato l’incidenza dei sintomi descritti.

I bimbi sotto i 5 anni avevano prevalentemente sintomi respiratori mentre gli adolescenti (11-16 anni) avevano soprattutto sintomi neurologici e psicologici.

Altre News

Immunoglobuline da sole o in associazione a Metilprednisolone endovena nel trattamento della MIS-C

Infezione da Rotavirus come causa importante di mortalità nei bambini con meno di 5 anni.

Revisione delle caratteristiche cliniche ed epidemiologiche del COVID-19 nei bambini, in gravidanza e nei neonati

La vaccinazione antinfluenzale o la profilassi per RSV possono avere un impatto sull’utilizzo delle risorse nei bambini con diagnosi di disordine delle vie aeree?

Cosa sta succedendo ai virus dopo la pandemia?

Piazza Pio XI, 62, 00165 Roma, Italia
Tel: 06.45491195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA: 08313330964
C.F.: 96364730588


Copyright © 2021 SITIP. All Rights Reserved.