COVID-19 continuerà ma la fine della pandemia è vicina

News Covid

Febbraio 08, 2022

Una recente pubblicazione sulla rivista Lancet sostiene che ormai Omicron ha raggiunto un livello di diffusione 10 volte superiori a quelli di Delta (nel momento in cui Delta era al picco, e a metà gennaio 2022 si stima che ci saranno circa 125 milioni di infezioni al giorno e che entro la fine di marzo la metà della popolazione mondiale si sarà infetta con Omicron. Ma che nonostante ci siano 10 volte più casi negli ultimi mesi rispetto a novembre2021, il numero dei malati gravi che richiedono assistenza in terapia intensiva è più o meno lo stesso. Si ritiene infatti che la maggior parte di chi si infetta con Omicron resti asintomatico, con percentuali che a seconda degli studi e dei contesti geografici oscillano tra il 40 e il 90%. Data l’enorme quantità di asintomatici e l’andamento così veloce dell’epidemia i vari interventi per frenarla sarebbero poco utili.

Lo studio sostiene che gli interventi per aumentare l'uso delle maschere, espandere la copertura vaccinale nei non vaccinati, o effettuare le terze dosi di vaccino, intrapresi nell’ultimo periodo, avranno un impatto limitato sul corso di questa ondata di Omicron, perché ormai l’infezione è troppo diffusa.

Tuttavia l'onda Omicron sembra raggiungerà il picco tra metà gennaio (in Occidente) e la seconda settimana di febbraio 2022 (nei Paesi dell’Est) e con il continuo aumento della vaccinazione, l'uso in molte nazioni di una terza dose e alti livelli di immunità acquisita dall'infezione, per qualche tempo i livelli globali di immunità alla SARS-CoV-2 saranno ai massimi storici: questo dovrebbe portare a bassi livelli di trasmissione del virus.

Dovrebbe quindi finire la fase di pandemia e in seguito andrare incontro a una fase endemica con ricorrenze annuali, simile a quella del virus influenzale.

COVID-19 will continue but the end of the pandemic is near
Murray CJ – Lancet January 19, 2022. https://doi.org/10.1016/S0140-6736(22)00100-3

Altre News

Nuovi biomarcatori per la diagnosi e monitoraggio terapeutico di tubercolosi latente e attiva in età pediatrica

Utilizzo della Moxifloxacina in pazienti pediatrici con infezioni intra-addominali complicate: risultati dello studio controllato randomizzato MOXIPEDIA

Un’infezione da enterovirus potrebbe essere la causa scatenante della celiachia

Morbillo nel 2019

Effetti collaterali degli aminoglicosidi nei bambini con tubercolosi multifarmacoresistente

Piazza Pio XI, 62, 00165 Roma, Italia
Tel: 06.45491195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA: 08313330964
C.F.: 96364730588


Copyright © 2021 SITIP. All Rights Reserved.