Epatite di origine sconosciuta nei bambini

News dalla letteratura

Maggio 16, 2022

Il 5 aprile 2022, il Regno Unito ha segnalato un incremento dei casi di epatite acuta di eziologia ignota in bambini di età inferiore ai 10 anni provenienti dalla Scozia.

Da quel momento, sono stati riportati ulteriori casi in 11 paesi europei e negli Stati Uniti, tra cui 4 in Italia. Al 23 aprile, sono stati notificati 169 casi in bambini di età compresa tra 1 mese e 16 anni. Diciassette bambini (10%) hanno necessitato di trapianto epatico ed è stato riportato un decesso.
La sintomatologia è caratterizzata da una grave epatiti acuta con transaminasi superiori a 500 UI/L ed ittero, preceduta generalmente da sintomi gastrointenstinali. Nella maggior parte dei casi non è presente febbre.

I bambini sono risultati negativi per i comuni virus epatotropi (virus dell’epatite A, B, C, D ed E), mentre 74 casi sono risultati positivi per l’adenovirus e 20 per Sars-Cov-2 (19 con coinfezione con adenovirus). Al momento attuale, l’adenovirus sembra essere la causa più probabile, ma sono necessari ulteriori accertamenti.

Per questo motivo, l’Organizzazione mondiale della Sanità e l’European Centre for Disease Prevention and Control hanno attivato un sistema di sorveglianza. I criteri di caso sono:

  • Caso Confermato: Soggetto di età ≤ 10 anni, che presenta un'epatite acuta (con test negativo ai virus dell’epatite A, B, C, D, E) e con aspartato aminotransferasi (AST) o alanina aminotransferasi (ALT) superiore a 500 U/L, dal 1° gennaio 2022.
  • Caso Possibile: Soggetto di età compresa tra 11-16 anni, che presenta un'epatite acuta (con test negativo ai virus epatici A, B, C, D, E) con AST o ALT superiore a 500 U/L, dal 1°gennaio 2022.
  • Caso correlato epidemiologicamente: Soggetto di qualsiasi età che presenta un'epatite acuta (con test negativo ai virus epatici A, B, C, D, E) contatto stretto di un caso confermato, dal 1° gennaio 2022.

Il Ministero della Salute raccomanda di segnalare ogni eventuale caso di epatite acuta che risponda alla definizione di caso attualmente adottata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità ai seguenti indirizzi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Informazioni aggiornate possono essere reperite nelle seguenti pagine:
- https://www.who.int/emergencies/disease-outbreak-news/item/2022-DON376
- https://www.ecdc.europa.eu/en/news-events/update-hepatitis-unknown-origin-children
- https://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=5889

 

Altre News

Spondylodiscitis in Children: A Retrospective Study and Comparison with Non-Vertebral Osteomyelitis.

Countdown to Movie Con – What Are You Most Looking Forward to?

Terapia antibiotica per via parenterale ambulatoriale a domicilio nei bambini dimessi dal pronto soccorso con diagnosi di infezione delle vie urinarie

Un altro tassello di evidenza a favore della terapia breve con amoxicillina nelle polmoniti

Pratiche peripartum alternative: quali sono i rischi infettivi?

Piazza Pio XI, 62, 00165 Roma, Italia
Tel: 06.45491195
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA: 08313330964
C.F.: 96364730588


Copyright © 2021 SITIP. All Rights Reserved.